Home » Senza categoria » mi fermo… come sto?

mi fermo… come sto?

E trascorso circa un mese dall’ultima volta che ho scritto nel blog;                                       un mese dall’ultima volta che mi sono seduta davanti ad una tastiera o preso tra le mani una penna con l’unico obiettivo di scrivere di me, delle mie emozioni, reazioni a tutti gli  ” scossoni”, cambiamenti che la mia vita ha subito negli ultimi tempi.

La verità è che cerco di non fermarmi mai, di pensare o restare sola il meno possibile.

Sono consapevole si tratti di una fuga in piena regola, come del fatto che così facendo non risolvo nulla…anzi, non faccio altro che complicare la situazione… Il problema è che ogni volta che cerco di fermarmi, di dare un senso alle mie emozioni o semplicemente esprimerle…mi blocco.

Mi sono fatta male due volte nell’arco di pochissimo tempo; per la precisione, mi hanno sparato due volte.

Ogni volta, mi sono rialzata, ho messo un cerotto e sono passata oltre… la verità è che una ferita d’arma da fuoco non può essere curata con un cerotto.

Non ho gridato, non ho insultato, non ho avuto modo di sapere perché…ho guardato i miei aggressori negli occhi, mi sono rialzata e sono andata via nel modo più dignitoso possibile.

Ironia…quando le ferite avevano quasi smesso di sanguinare… PUM terzo colpo di pistola, meno grave ma sufficiente a causare un bel “casino”.

Tutto questo mentre iniziavo e mi formavo per un nuovo lavoro, mentre cerco disperatamente di sentirmi ma soprattutto essere all’altezza delle aspettative, nonché delle mie nuove responsabilità.

Ogni mattina mi metto davanti allo specchio, mi vesto bene, mi trucco cerco di rendermi il più carina possibile per dimostrare al mondo che io sono una tosta, che io non ho alcuna intenzione di arrendermi, foggio un bel sorriso, un’ atteggiamento falsamente sicuro e disinvolto in grado di ingannare i più e vado avanti… cercando si superare un casino alla volta.

Cerco di uscire la sera, di socializzare, di fare la simpatica ma…la verità è che non sono nulla di tutto ciò, è che posso trovarmi nel luogo più affollato di questo mondo e sentirmi la persona più sola sulla faccia della terra, che l’alcool è diventato un subdolo inaffidabile complice e compagno di ” belle” serate tra amiche che non finiscono mai, eppure, sono ossigeno.

Passerà tutto, passerà anche questa…

Come si suol dire però…

Dipende come.

Se ti passa, ti sorpassa o ti trapassa.

 

 

 

 

 

9 thoughts on “mi fermo… come sto?

  1. Stai facendo in ogni caso la cosa migliore che tu possa fare laddove l’alternativa sarebbe restare a casa a deprimersi (cosa che ti farebbe entrare in una spirale di depressione e solitudine ancora peggiore). Questo è l’unico modo che hai per iniziare a smuovere le acque attorno a te, adesso ti costa fatica, ti procura disagio ma è una delle cose più utili e d’impatto che tu possa fare per te stessa: tu non ti fermare e vedrai che piano piano, attorno a te anche il tuo mondo inizierà a girare come vuoi tu. Chi si arrende ha già perso in partenza.

    Liked by 1 persona

  2. Anch’io ho avuto un periodo in passato in cui mi sentivo esattamente come dici tu. Facevo tante cose, ma era come essere dentro una centrifuga; non si è in grado nemmeno di indicare la direzione di dove si sta andando. Ma tu ti interroghi.. e quindi passa, non ti trapassa. Forza! 💪🏻

    Liked by 1 persona

  3. Ci son periodi che sembrano accavallare tutte le disgrazie una sull’altra dai quali trovare il bandolo della matassa è cosa alquanto complicata. Ma tu hai fatto già un grande passo avanti, stai reagendo, e questo è importantissimo. Avanti così 🙂 prima o poi vincerai tu

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...