Tempeste e precari equilibri

Certe sere… tutto ciò che vorrei è raggomitolarmi stretta stretta come un gatto, con le ginocchia al petto e il mento appoggiato tra esse circondata dal silenzio… la quiete dopo la tempesta.

In questi giorni mi sono capitate tante cose… belle, brutte, alcune totalmente inaspettate.

Ed io.. sopravvivo…sono una persona sensibile…al punto che nella vita ne sono sempre stata travolta e spesso portata alla deriva…ora…sono in balia delle onde al centro della tempesta e con tutte le mie forze cerco di rimare per non cadere in acqua…

Al lavoro tra pacchetti di natale, alberi, decorazioni e contratti che stanno per scadere è una lotta per la sopravvivenza…

A casa… amo la mia famiglia è il mio Toby è la luce dei miei occhi ma…santa pazienza!

Per il resto… scappo, io scappo, è più forte di me! Faccio due passi avanti e tre indietro…! 

La verità… purtroppo per me è che ciò che vorrei  è qualcuno che non si arrenda al primo tentativo…pretendo troppo lo so, ne sono consapevole…!!! …

La colpa è mia…ma dare fiducia e per me la cosa più difficile del mondo… e per quanto mi riguarda va guadagnata il risciò e rimanere sola lo so bene…