Monte Isola

Oggi mi sono innamorata di un posto meraviglioso… Monte Isola…  un comune italiano  della provincia di Brescia.

Una montagna, in un’isola… un paradiso apparentemente immutato nel tempo fatto di borghi antichi, vicoli da esplorare, un itinerario tutto da scoprire…

Il perimetro costiero dell’isola misura 11 chilometri e conta ben 12 centri storici: il capoluogo Siviano, Carzano, Masse, Cure, Menzino, Novale, Olzano, Peschiera Maraglio, Porto di Siviano, Sensole, Senzano, Sinchignano.

A Monte Isola le automobili non sono ammesse, ai residenti è concesso l’utilizzo di ciclomotori; voi non potete capire quando possa essere bello e liberatorio arrivare in un luogo dove il traffico non esiste, lo smog nemmeno…solo pace, tranquillità, il rumore dell’acqua che si infrange sulla riva, le barche dei pescatori, mille odori, sapori nuovo tutto da provare, assaggiare,scoprire…

E stata una giornata di totale relax, serenità, mi sono divertita a esplorare i vicoli dell’isola in totale solitudine, a scattare fotografie, sedermi in spiaggia con il mio fedele quadernino ed imprimere le emozioni che quel luogo magico sapeva riversare in me…

E un luogo in cui devo assolutamente tornare…per le vacanze, chissà….

Visitate Monte Isola…non ve ne pentirete!… E un luogo magico,unico.

Difficile, quasi impossibile esprimere a parole il sentimento che quest’isola ti imprime nel cuore,è un’emozione che va vissuta…

Buona serata!!

Roberta

 

Bhe, si, impossibile non assaggiare il pesce del lago ❤

FORSE dovrei provare…FORSE

Quando stiamo per un po’ di tempo senza certe cose, è facile dimenticare quanto ne abbiamo bisogno.

dimentichiamo ciò che avevamo una volta,

dimentichiamo com’è vivere con una cosa di cui non abbiamo bisogno, ma che vogliamo.

ecco perché  è importante per noi ricordarlo, tenerlo a mente: anche se possiamo fare a meno di qualcosa, non vuol dire che dobbiamo per forza farne a meno.

Cit.

Sono sola da così tanto tempo ormai… forse dovrei riabituarmi o meglio, concedermi di avere qualcuno di importante nella mia vita?…

Forse, sarebbe bene tentare almeno di dare la possibilità di avvicinarsi alle persone anziché mettere subito un muro…forse, potrebbe essere giunto il momento di credere in me, nel mio istinto, di credere che io sia cresciuta, che sarò abbastanza saggia/ furba da fidarmi del prossimo senza farmi regolarmente spezzare il cuore… FORSE

Colazione da Tiffany

 

Colazione da Tiffany è un film del 1961, forse un po’ datato ma a mio parere uno dei film più belli che siano mai stati girati.

Questo pomeriggio avendo un po’ di tempo mi sono spaparanzata sul divano e per l’ennesima volta ho deciso di godermi questo bellissimo film; giuro, ogni volta che lo guardo mi viene la pelle d’oca.

Io ed Holly forse non avremo in comune l’amore per le chiassose feste che terminano all’alba, bere champagne per colazione ( al massimo latte e nesquik) o  avere un vicino di casa tanto sexy ma entrambe amiamo Tiffany  ^_^  sappiamo bene cosa sono le paturnie… (lei risolve tutto recandosi in un luogo speciale Tiffany appunto, io rifugiandomi nella scrittura),

 Entrambe condividiamo il timore di lasciarci amare:

” Vuoi sapere qual’è la verità sul tuo conto?

Sei una fifona, non hai un briciolo di coraggio, neanche quello semplice e istintivo di riconoscere che a questo mondo, ci si innamora, che si deve appartenere a qualcuno, perché questa è la sola maniera di poter essere felici.

Tu ti consideri uno spirito libero, un essere selvaggio e temi che qualcuno voglia rinchiuderti in una gabbia. E sai che ti dico?

Che la gabbia te la sei già costruita con le tue mani ed è una gabbia della quale non uscirai, in qualunque parte del mondo tu cerchi di fuggire, perché non importa dove tu corra, finirai sempre per imbatterti in te stessa.”

Io non mi considero uno spirito libero ed il mio timore non è tanto quello sentirmi vulnerabile, emotivamente dipendente da qualcuno… proprio come Holly anche io la gabbia me la sono costruita da sola.

“Sei una fifona, non hai un briciolo di coraggio, neanche quello semplice e istintivo di riconoscere che a questo mondo, ci si innamora, che si deve appartenere a qualcuno, perché questa è la sola maniera di poter essere felici.”

Forse non sarà l’unico modo, anzi, da femminista convinta posso dire che non è assolutamente l’unico modo ma di certo avere il coraggio di condividere la propria vita con una persona che si ama non può portare altro che gioia…

Tutto ciò che serve è trovare, prima la persona giusta poi, il coraggio di lasciarsi amare.

Niente di più facile non trovate? ^_^

 

 

Buona serata!

Roberta

 

Liebster Award

Buon giorno a tutti!! 

Oggi sono veramente felice di rispondere a questo bellissimo TAG!  

A differenza del Tag Liebster Award alla quale avevo partecipato in precedenza in questo caso vi è una leggera discrepanza; posso invitare a partecipare a questo tag esclusivamente i blogger che hanno meno di 200 follower.

Ritengo sia questo un’ottima occasione non solo per far conoscere il proprio blog ma anche e soprattutto per far conoscere ai propri lettori qualcosa in più di sé stessi.

Per queste ragioni ringrazio tantissimo ilmagicoprofumodeilibri.wordpress.com per la nomination!!

Ecco le 6 regole da rispettare se si viene nominati:

  1. Ringraziare i blog che ti hanno nominato e assegnato il premio
  2. Rispondere alle 11 domande poste dal blog o dai blogger che ti hanno nominato
  3. Scrivere, a piacere, 11 cose di te
  4. Premiare a tua volta 11 blogger con meno di 22 follower
  5. Formulare le 11 domande per i blogger che si nomineranno
  6. Informare i blogger del premio assegnato

 

Ecco a voi le mie risposte, spero di non annoiarvi! =)

1 ) C’è un libro particolare che vi ha portati ad amare la lettura?

Amo moltissimo leggere, sono una vera e propria divoratrice di libri di ogni genere senza pregiudizi di alcun tipo; leggo fin da quando ero piccolissima, praticamente dalla prima elementare e per quanto mi imbarazzi un pochino ammetterlo il primissimo libro che mi ha fatto battere il cuore è stato… rullo di tamburi!!! Harry Potter e la pietra filosofale!! Ebbene si! Il primo libro che ho preferito al film, il primo libro che ho finito in pochissimi giorni, il primo di una lunga serie…

2 ) Cosa ne pensate degli scrittori che nei seguiti dei libri si basano su ciò che il pubblico vuole vedere?

Ritengo sia una domanda piuttosto difficile alla quale rispondere; penso che ciò che è veramente fondamentale in una storia è non cadere nel banale, non essere mai eccessivamente scontata, prevedibile ma riservare sempre qualche colpo di scena.                 Secondo me è naturale che in un certa misura l’autore cerchi sempre si assecondare il suo pubblico e credo che di per sé non sia un problema, come dicevo prima l’essenziale nonché il talento dell’autore sta nel fatto di riuscire a “tenere sulla corda”il proprio lettore dargli ciò che vuole ma sempre nel modo meno scontato possibile.

3 ) Quale paese del mondo vorreste visitare proprio in questo preciso istante?

IRLANDA! IRLANDA! IRLANDA! Non si è capito? Vorrei tanto andare in Irlanda! 

4 ) Qual’è il vostro autore/ autrice preferita?  Perché?

Oriana Fallaci, grande donna, grande autrice! Una donna forte, estrema, coraggiosa, schietta, audace e allo stesso tempo schiva e imperscrutabile capace di conferire ai propri scritti una tale intensità da far venire la pelle d’oca.

5 ) Elenca cinque tuoi pregi!

Caspita non è facile! Sarebbe stato molto meno complicato elencare cinque difetti! =p

vediamo….

  1. permalosa
  2. timida
  3. testarda
  4. impulsiva
  5. fifona

 

6 ) Se ti venisse data la possibilità di indossare i panni di un personaggio di un libro per un nuovo film, chi vorresti interpretare e perché?

Un libro che amo molto è Il linguaggio segreto dei fiori di Vanessa Diffenbaugh; ho riletto questo libro diverse volte e adoro come la scrittrice sia riuscita a raccontarci e far emergere pagina dopo pagina l’anima di Vittoria la protagonista del libro; se mi venisse data la possibilità penso che mi piacerebbe e sarei onorata di interpretare lei.

7 ) Cosa ne pensi della lettura di libri in lingue straniere? Pensi che sia utile per esercitarsi nello studio di una determinata lingua?

Premettendo che l’unico libro che ho letto in lingua straniera (inglese) è Oliver Twist penso che sia non utile ma fondamentale per un seria applicazione nello studio di una lingua.

8 ) Hai mai pensato di scrivere un libro? Una storia?

Ero alle superiori quando ho scritto la mia prima e unica  storia. E ancora salvata sul mio PC, ogni tanto me la rileggo e riscrivo intere pagine ma non sono mai soddisfatta. Preferisco in ogni caso leggere le storie altrui e limitarmi a mettere nero su bianco i miei pensieri e le mie emozioni.

9 ) La coppia che più hai adorato in un libro ” new adult”.

Elena e Leonardo ( Io ti guardo, Io ti sento, Io ti voglio)

10) Quanti libri pensi ci siano nella tua libreria approssimativamente?

Escludendo gli Ebook? Mah, circa 200 più o meno…

11 ) Se potessi utilizzare una sola parola per sempre, quale sarebbe?

 Può suonare strano ma, SUVVIA!

 

11 cose di si me:

  1. Il mio colore preferito è il grigio
  2. Adoro Ligabue e ieri sera sarei tanto voluta essere a Monza
  3. Amo il mare ma preferisco la montagna
  4. Mi piace molto la musica celtica, mi rilassa.
  5. Non ho mai letto un libro giallo
  6. Sto leggendo la Saga di Claire Randall, mi piace moltissimo.
  7. Il mio migliore amico è un cane, si chiama Toby
  8. Quando ero piccola scrivevo poesie
  9. Nella mia libreria tengo il “libro delle risposte” nella speranza che me ne dia uno sensata almeno lui =p
  10. Non vedo l’ora di rivedere Robert Longdon nelle sale cinematografiche ( Inferno ad ottobre al cinema) 

 

Mi sono davvero divertita a rispondere alle domande!!!! Spero lo possono fare anche gli 11 blogger che sto per nominare: ❤ 

  1. intornoai40.wordpress.com
  2. carlartestyle.com
  3. ilprofumodicarta.wordpress.com
  4. sogniefiabe.wordpress.com
  5. dolcisognisite.wordpress.com
  6. wordsinfreedomblog.wordpress.com
  7. serenarainbow.wordpress.com
  8. favaroalessandra.wordpress.com
  9. riflessicinema.wordpress.com
  10. overthereweb.wordpress.com
  11. unospicchiodicielo.wordpress.com/…/la-prof-e-la-coerenza

Ed ecco le mie 11 domande:

  1. Avete una citazione preferita?
  2. Avete mai letto un libro che vi ha fatto emozionare fino alle lacrime?
  3. Ricordi il primo libro che hai letto?
  4. Ti piace la musica?
  5. Film preferito?
  6. Il tuo peggior difetto
  7. Ultima cosa che hai letto escludendo questo post
  8. Ti piacciono le serie TV?
  9. Credi nel destino?
  10. Una cosa che ami della stagione autunnale
  11. Meta dei sogni

Un bacione!

Roberta

 

Epoche sbagliate

Sono nata nell’epoca sbagliata.

Io dovevo nascere con le macchine da scrivere, le polaroid,

le tele in bianco e nero i cellulari inesistenti,

le lettere, i baci, i “ti amo” veri,

le tazze di the, gli abbracci, le canzoni i viaggi.

Cit.

 

 Buon sabato sera a tutti!

Un bacio!

Roberta

Essere un riccio…

In una fredda giornata d’inverno un gruppo di porcospini si rifugia in una grotta e per proteggersi dal freddo si stringono vicini.

Ben presto però sentono le spine reciproche e il dolore li costringe ad allontanarsi l’uno dall’altro.

Quando poi il bisogno di riscaldarsi li porta di nuovo ad avvicinarsi si pungono di nuovo.

Ripetono più volte questi tentativi , sballottati avanti e indietro da due mali, finché non trovano quella moderata distanza reciproca che rappresenta la migliore posizione, quella giusta distanza che consente loro di scaldarsi e nello stesso tempo di non farsi male reciprocamente.

Shopenhauer 

La breve favola scritta sopra ci aiuta a comprendere il significato del temine Empatia;

per me, rappresenta molto di più.

In primo luogo la mia naturale difficoltà nel riuscire “a ritrarre i miei aculei”, trovare un giusto equilibrio tra fiducia e diffidenza nei confronti del mio prossimo riuscendo allo stesso tempo ad accettare e superare quella altrui.

Non sono una persona che si svela facilmente,che si racconta, costruisce relazioni significative in breve tempo o si concede di dare troppa fiducia alle persone, scrivere questo blog oltre ai motivi già descritti in precedenza è un modo per andare oltre ad alcuni dei miei limiti.

file-23-09-16-18-51-06

… Un giorno tempo fa un’amica scherzando mi chiese :< Se tu fossi un animale, quale ti rappresenterebbe di più?>

Al momento la domanda mi fece sorridere e non seppi nemmeno darle una risposta seria ma poi, tornai a rifletterci… probabilmente lei intendeva in base alla mia personalità e su ciò che conosciamo sul mondo animale con quale mi sarei maggiormente identificata… ebbene, dopo una lunga ed attenta riflessione ecco il Riccio, questo piccolo animaletto tanto tenero e carino ma anche pronto a chiudersi in se stesso e pronto a difendersi in caso di necessità; sono proprio io.

Da questa consapevolezza  è sfociata in me una vera e propria passione nei confronti di questo piccolo animaletto…

E voi? in quale animale vi identifichereste?

Un bacio!

Roberta

2016-09-22-19-17-17

Chi vuole una fetta di torta al cioccolato?